STATISTICHE DEL SITO

Visite agli articoli
237075

Login Form

Le Alpi del mare - Conferenza

2013-11-18 breil

Alla Ca’ de Breil, salon Sainte Cathrine, il 18 novembre c.a. si è svolta la

“Conferenza di presentazione della candidatura al Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO
-Spazio transfrontaliero Marittime-Mercantour:

le Alpi del Mare

Quest’ultimo dovrebbe essere il nome che assumerà qualora divenga realtà, si spera in un lasso di tempo non tanto lungo.

Erano presenti le massime autorità locali nonché i presidenti e i Direttori delle strutture interessate e cioè: Parc National du Mercantour, Parco Naturale Alpi Marittime, Parco Naturale del Marguareis, Parco Naturale delle Alpi Liguri, Area protetta regionale Giardini Botanici Hanbury.

L’arch. Giuseppe Canavese e Violaine Tironi hanno tracciato la storia di una collaborazione transfrontaliera tra Marittime e Mercantour ed altri oratori hanno spiegato il perché di questo futuro ed auspicabile Parco delle Alpi del Mare.

E’ una realtà che interessa 130.000 kmq di territorio, 109.000 abitanti, 10 valli e 10 Comuni. La vicinanza del mare offre una fauna ed una flora di tipo artico-alpino ed afro-mediterraneo, quindi una ricchezza rara e preziosa.

Il Parco del Mercantour e quello delle Alpi Marittime tra il 1991 ( anno di presentazione del primo progetto transfrontaliero) e il 2013 hanno elaborato 24 progetti per un totale di circa € 25.000.000.

Il 19 settembre 2008 è stata firmata una Convenzione Quadro tra il Governo del Principato di Monaco, la Fondazione Principe Alberto II, il Parco delle Alpi Marittime ed il Parco del Mercantour. Ha come obiettivi il miglioramento della conoscenza e la comprensione dell’evoluzione delle biodiversità in questo spazio transfrontaliero, di promuovere una gestione esemplare-specialmente in materia di turismo sostenibile-e di favorirne il riconoscimento sul piano internazionale.

Molta strada è stata fatta, molto lavoro attende ancora tutti i soggetti coinvolti.

Il Club UNESCO di Cuneo, presente alla Conferenza nella persona della scrivente, augura : Buon lavoro!

 

Caterina Ricci Vigna